• Home
  • /
  • LETTURE
  • /
  • METTITI NELLA MIA PELLICCIA. PICCOLE STORIE DALLA PARTE DELLA NATURA. Di Agnese Tomassetti. Erickson Editore.

METTITI NELLA MIA PELLICCIA. PICCOLE STORIE DALLA PARTE DELLA NATURA. Di Agnese Tomassetti. Erickson Editore.

Mettiti nella mia pelliccia, scritto e illustrato da Agnese Tomassetti, è un libro per bambini e ragazzini in età scolare (ma non solo) per informarli e sensibilizzarli sull’importanza di un corretto rapporto con l’ambiente e i suoi abitanti, oggi spesso difficile da costruire per la mancanza di esperienze dirette. Molti bambini che vivono in città, infatti, non hanno mai visto una mucca, un coniglio o un topo dal vivo. Leggere libri come questo e magari farsi accompagnare dai genitori in una fattoria o in un canile/gattile, può essere un modo per entrare più in empatia con realtà spesso lontane dal nostro vivere quotidiano e prendere consapevolezza della nostra responsabilità verso il Pianeta, perché la salute dei suoi abitanti dipende anche da noi e dalle nostre scelte.

Quattro storie diverse tra loro, quelle scritte da Agnese Tomassetti e raccolte in questo libro, accompagnate da splendide illustrazioni a colori e accomunate da un messaggio potente: riconoscere il senso ecologico come un valore primario per la nostra stessa sopravvivenza, attraverso l’invito da parte degli animali, ma anche fiumi, foreste, piante a mettersi nei loro panni. Per provare a vedere le cose dal loro punto di vista.

Ecco allora che i leoni di un circo ci raccontano perché sia importante non alimentare questo tipo di ‘divertimento’ che coinvolge animali costretti a fare stupidi esercizi, legati e costretti in scomode gabbie.. Non sarebbe più bello osservare gli animali in libertà, invece che in un luogo che non ha niente a che far con il loro habitat naturale?  Lasciamo leoni ed elefanti nella savana e scegliamo un circo senza animali 😉

leone

C’è poi la storia di un albero del bosco davvero speciale, come lo sono tutte le piante della foresta, perché sono il luogo dove trovano cibo e riparo uccelli, scoiattoli, insetti ed altri animali. Non solo: ogni albero è una riserva di acqua ed ossigeno, preziosi per il sostentamento di tutti gli esseri viventi. Per questo la distruzione delle foreste comporta non solo la scomparsa di molte specie animali, ma è anche dannosa per l’uomo.

Non voglio svelarvi oltre e togliervi il piacere di scoprire questo libro, che merita davvero.

In particolare ho apprezzato come le storie riescano a trasmettere in maniera delicata e adatta a un pubblico di bambini argomenti non facili da affrontare nemmeno per un adulto, eppure necessari  per far luce su quanto accade ogni giorno.

Visto il formato breve delle storie può essere adatto anche come lettura della buonanotte!

E voi, cari aficionados, l’avete letto? Cosa ne pensate? Su su non siate timidi!

Aspetto i vostri commenti!

Avete altri libri sul tema da consigliarmi? Scrivetemi qui: labalenavolante@gmail.com

5 Comments

  • Daria

    12 Settembre 2014 at 20:59

    Grazie della recensione, avevo adocchiato questo libro e pensavo diprenderlo per le bimbe. Sicuramente per Elena è un po’ prestino, mentre Alice secondo me sarebbe pronta per questa lettura. Alla prima occasione lo ordino, mi sto creando una piccola biblioteca di “libri veg”

    Rispondi
  • Maura

    13 Settembre 2014 at 10:48

    Ciao Lucia,
    grazie di questa tua meravigliosa presentazione, trovo affascinante l’idea di mettersi nella pelliccia dei nostri amici pelosetti domestici e non, a volte guardo Molly che fissa come trascesa un un punto anzi un mondo lontano (non è mai stata molto goicherellona anche con altri cani, forse il randagismo l’ha fatta crescere anzi tempo, con noi per fortuna un po’ ha recuperato ed ha molto sense of humor) e mi chiedo a cosa stia pensando o ricordando e mi sento piccola piccola nel non riuscire a comprenderla.
    I figli di Marco ormai sono adulti ma mi piacerebbe regalare questo libro ai figli della sua collega che sono proprio nell’età giusta, per favore mi fai sapere dove lo posso trovare?
    Un abbraccio grande.

    Rispondi
    • La BalenaVolante

      15 Settembre 2014 at 10:45

      Ciao Maura!! Uh, anch’io faccio certi viaggi osservando i miei pelosi e cercando di immaginare cosa pensano.. parlo con loro moltissimo, anche ad alta voce! Il mio compagno all’inizio mi prendeva per pazza, ora lo fa anche lui ghgh..
      per il libro, vedi sul sito della casa editrice, la Erickson, ti giro il link: http://www.erickson.it/libri/Pagine/default.aspx
      C’è la possibilità di ordinarlo online e farselo arrivare a casa 😉
      Un altro di questo genere che adoro è Il sogno di Ilaria, che avevo recensito tempo fa. Quello però è più sulla situazione delle galline nello specifico.
      Un bacione spero di esserti stata d’aiuto!

      Rispondi

Lascia un commento